logo provincial geographic
sport e tempo libero
meteo
eventi
itinerari
arte e cultura
accoglienza
ecologia
scritta sport e tempo libero
meteo
eventi
itinerari
arte e cultura
accoglienza
ecologia

Comune di


LESIGNANO
DE' BAGNI


Altitudine: 252 m s.l.m.
Superficie: 47 km²
Abitanti: 4.795 (31-12-2010)
Densità: 102,02 ab./km²
Cod.Postale: 43037
Prefisso: 0521
Nome Abitanti: lesignanesi
Patrono: San Michele
Giorno Festivo: 29 Settembre
Sito Istituzionale: www.comune.lesignano-debagni.pr.it

Etimologia

La denominazione deriva dal nome latino di persona Licinius con l'aggiunta del suffisso -anus che indica appartenenza. La specifica de' Bagni  si riferisce alla presenza di due pozzi che raccolgono acque termali saline.

Araldica

bardi-stemmaPartito: al 1° d'azzurro, al leone d'argento, al 2° campo di cielo con campagna di verde in punta dello scudo, dalla quale zampillano tre fontane. (18) In un terzo campo doveva figurare una croce in campo oro, stemma del Comune di Parma, per ricordare il dominio da esso esercitato sul paese, ma ciò è stato trascurato. Vuol esso riassumere la storia di queste terre che si incentra sull'influenza che ebbero i Rossi in questa zona, ed ecco lo stemma dei Rossi, e vuol fermare l'attenzione su ciò che ha carraterizzato e reso famoso il paese fino dalla più remota antichità, le sorgenti salsoiodiche, sulfuree e saline che spiccano nell'altro campo. (20)

Lesignano de' Bagni Home Page Arte e Cultura

Origini
Territorio
Arte
Natura
Gastronomia
Manifestazioni
Sport & Tempo Libero
Come Arrivare
Indirizzi Utili

lesignano-7La denominazione deriva dal nome latino di persona Licinius con l'aggiunta del suffisso -anus che indica appartenenza. La specifica de bagni si riferisce alla presenza di due pozzi che raccolgono acque termali saline.

 

La prima menzione di Lesignano de' Bagni si trova in un testamento dell'agosto 1094. Fu sotto il dominio dei Visconti dal 1346 al 1447. L'appartenenza al feudo dei Conti Rossi è provata dal testamento di Pier Maria Rossi del 1464. Fu proprio Pier Maria Rossi che volle valorizzare le acque termali presenti a Lesignano, facendone espurgare i pozzi e restaurare la casa di cura. Nel 1761 tutto il territorio di Lesignano e delle frazioni di Rivalta, Stadirano e S. Maria passò sotto il dominio del Duca Sforza-Cesarini. Dopo il decreto di Napoleone I° del 1805, inteso ad abolire tutte le giurisdizioni feudali le terre di Lesignano entrarono a far parte del Comune di Parma. Ma l'anno seguente Lesignano si costituì come libero comune, assumendo nel 1837 la definitiva denominazione "Lesignano de' Bagni".

lesignano-2Il territorio di Lesignano Dè Bagni è posto lungo l'interfaccia pianura- collina e quindi luogo naturale di passaggio (incontro-scontro) fra le diverse realtà della montagna emiliana e della bassa padana.  Le principali caratteristiche naturalistiche e ambientali sono di tipo:

- geologico: per la presenza di salse o "barboj" consistenti in pozze affioranti tra le argille di aree paludose, spesso sotto forma di vulcanelli, che emettono di continuo gas gorgoglianti (idrocarburi);

- geomorfologico:  per la presenza di calanchi, essi nascono dall'azione dilavante delle acque piovane e consistono in profonde incisioni nel terreno che mettono a nudo la sua struttura geologica;

- floristico e vegetazionale: per la presenza di ulivi e numerose specie protette;

- faunistico: numerose specie di uccelli e mammiferi selvatici;

- paesaggistico: sono stati individuati interessanti itinerari naturalistici, intervallati da numerosi punti di sosta e osservazione.

LB_ArteNel capoluogo del Comune si trova la Pieve di S. Michele, che conserva ancora alcune parti risalenti all'epoca romanica (sec. X-XI). La struttura fu in passato rimaneggiata più volte e ricostruita in gran parte dopo che Pietro da Vianino la distrusse quasi totalmente nel 1405. Nella chiesa è custodita una campana gotica del 1363, mentre del 1300 è l'affresco che raffigura S. Cristoforo. Sempre nel capoluogo va ricordato l'Oratorio di S. Fermo che secondo la tradizione fu fatto erigere da Pier Maria Rossi. A S. Michele Cavana si trova la Badia Vallombrosana (metri 375 s.l.m.) attribuita a S. Bernardo degli Uberti vescovo di Parma dal 1106 a1133. Fu fondata ne1111 con il contributo dei Conti Della Palude e di Matilde di Canossa (anche per questo Lesignano è annoverato tra i comuni Matildici). L'abbazia appartenne ai monaci vallombrosani fino al' 400, dopo di che divenne commenda. Tra gli elementi che risalgono al XII secolo, da ricordare soprattutto il Nartece a due arcate poggianti su colonne in pietra giallo-bruna, adorni di pregevoli capitelli; e la Cripta, che secondo la tradizione custodisce le spoglie di S. Basilide. La semplicità dello stile romanico e la nudità della pietra arenaria, unite alla bellezza del paesaggio circostante, rendono particolarmente suggestivo il sacro luogo. A Mulazzano si trova la Chiesa della Trasfigurazione che risale al 1630. Di particolare interesse, al suo interno, è l'organo del XVIII sec. attribuito al Poncini. A S. Maria del Piano vanno ricordate: la Chiesa della Purificazione; la villa Lanfranchi, che probabilmente fu fatta costruire dai Conti Sforza di Santafiora nella seconda metà del '500. In essa si può ammirare un soffitto affrescato da C. B. Borghesi, dei camini del '600 e mobili dell' 800. L'Oratorio annesso alla Villa fu eretto da Giovanni Fusari nel 1669/70. A Stadirano nella Chiesa di S. Martino (1732) possono ammirarsi varie tele di pregio.

lesignano-5

Lesignano de' Bagni offre ai suoi visitatori un viaggio nella natura alla scoperta di alcuni dei fenomeni naturali più interessanti del nostro territorio: i calanchi scolpiti nelle variopinte rocce argillose e le emissioni naturali di acque salse dal sottosuolo "Barboj".

La varietà di paesaggi che, appunto, vanno dal greto del Torrente Parma, a quello del Masdone o della Termina, per poi arrivare alle bellissime creste collinari, offrono l'habitat nauturale per una moltitune di specie animali e vegetali.

Non è raro incontrare bellissimi esemplari di Capriolo, Cinghiale o Volpe Rossa. Inoltre alzando lo sguardo al cielo è possibile vedere volteggiare la Poiana (buteo buteo), il Falco Pecchiaiolo (pernis apivorum) e altri stupendi rapaci come il Biancone o il Gheppio.

lesignano-8La gastronomia è certamente legata alle tradizioni culinarie tipiche dell'Emilia e di Parma in particolare, ma è arricchita dal fatto di trovarsi al centro della zona di stagionatura del prosciutto di Parma. Numerose sono, soprattutto in primavera ed estate, le manifestazioni gastronomiche che propongono piatti della tradizione a base di salumi, Parmigiano e vino dei Colli.

Numerose sono, soprattutto in primavera e in estate, le manifestazioni gastronomiche - culturali che propongono i piatti della tradizione a base di salumi, parmigiano e vino dei Colli, arricchiti, come in occasione della Fiera del Rosmarino, dall' apporto di erbe officinali. Proprio a Lesignano, infatti, il rosmarino, presente in folte siepi, ha trovato il suo habitat ideale.

 

lesignano-11La musica medievale ha trovato un ideale appuntamento nella Badia Vallombrosana di S. Michele intorno al 20 giugno, mentre la Chiesa di Mulazzano ospita naturalmente musica per organo. La Fiera del Rosmarino, che in chiave moderna si svolge il primo e il secondo week-end di giugno, vanta nobili origini. Fu l'Arciduchessa Maria Luigia, infatti, che con suo decreto del 1821, ripristinò il mercato settimanale e la Fiera stessa. Accanto al verde riposante degli ulivi e alla profumata carezza del rosmarino, la Fiera è un'iniziativa tesa a salvaguardare il patrimonio storico ed artistico e le tradizioni popolari di Lesignano e a valorizzare l'ambiente.

Nell'ambito del Festival del Prosciutto, dal giovedì alla domenica della prima settimana di settembre, anche a Lesignano, come in altri Comuni di produzione del Prosciutto di Parma, diversi salumifìci sono aperti al pubblico per le visite. E il Comune si anima con spettacoli e manifestazioni sportive, culturali e culinarie.

lesignano-15Oltre ad una biblioteca e ad un campo da tennis comunale, Lesignano dè Bagni vanta la presenza di diversi maneggi e di un attrezzatissimo Circolo sportivo estivo (piscina, beach volley, squash, motocros ecc.).

Il territorio Comunale, inoltre si presta, per le sue caratteristiche morfologiche alla pratica ti tutte le attività outdoor grazie alle varietà di percorsi sia su strada che naturalistici.

Ognuno può cimentarsi nella propria disciplina ad ogni llivello sia che si tratti di principiante che di agonista incallito.

Basti pensare alla 6 ore di Rivalta, competizione di MTB, che attira ogni anno tantissimi appassionati oltre che una miriade di escurionisti che percorrono i tanti bei tracciati disponibili.

AUTO

Da Milano

Percorrere l'autostrada del Sole A1, uscire a Parma, prendere la direzione Langhirano percorrendo prima la SS 9 "Via Emilia" e poi la Strada provinciale 665, giunti a Pilastro svoltare sulla SP 32 in direzione di Lesignano de' Bagni.

Da Brescia

Dall'autostrada A21 seguire la direzione per Bologna, continuare sull'autostrada A1, uscire a Parma, proseguire sulla SS 9 "Via Emilia" e continuare sulla Strada provinciale 665 seguendo le indicazioni per Langhirano, giunti a Pilastro prendere la SP 32 in direzione di Lesignano de' Bagni.

Da Genova

Prendere l'autostrada A12, seguire la direzione per Parma, continuare sull'autostrada della Cisa A15, uscire al casello di Fornovo di Taro e seguire la direzione Passo della Cisa - SS 62, continuare seguendo le indicazioni per Sala Baganza, Felino e infine Lesignano de' Bagni.

Da La Spezia

Percorrere l'autostrada della Cisa A15 in direzione di Parma, uscire al casello Fornovo di Taro, seguire la direzione Passo della Cisa - SS 62, continuare seguendo le indicazioni per Sala Baganza, Felino e infine Lesignano de' Bagni.

Da Parma

Percorrere la Tangenziale Sud, prendere l'uscita 16 "Strada degli Argini", proseguire in direzione di Lesignano de' Bagni passando per Basilicanova e Mamiano.

TRENO - BUS

In treno

Il comune di Lesignano de' Bagni non ha una propria stazione ferroviaria, la stazione di riferimento è quella di Parma (distante 22 km circa) servita dalla linea ferroviaria Milano - Bologna (linea principale).

Si prosegue per Lesignano de' Bagni in autobus con le autolinee "TEP".

Per consultare gli orari dei treni visitare il sito web delle Ferrovie dello Stato.

In autobus

* Autolinee TEP S.p.A. (Tranvie Elettriche Parmensi): E' l'azienda che gestisce il trasporto pubblico urbano ed extraurbano a Parma e provincia. La sede è in Via Taro, 12 (Centralino Tel. 0521/2141; Telefax 0521/214444 - 0521/214333).

o Linea urbana 12

o Linea extraurbana 134 Lesignano Bagni - Parma

o Linea extraurbana 135 Parma - Lesignano Bagni - Parma

Per informazioni sulle linee e gli orari visitare il sito web www.tep.pr.it

AEREO

* Aeroporto di Parma (a 26 km circa)

* Aeroporto di Bologna (a 98 km circa)

* Aeroporto Milano Linate (a 140 km circa)

MARE

I porti più vicini sono:

* Porto di La Spezia (a 103 km circa)

Per informazioni visitare il sito web www.porto.laspezia.it

* Porto di Carrara (a 110 km circa)

Per maggiori informazioni visitare il sito web www.autoritaportualecarrara.it

 

torna-indietro

I Barboj di Rivalta

barboj
Il paese di Rivalta si adagia a 357 m.s.l.m. sullo sperone che emerge dal rio Madolo e…
Leggi tutto

Paga le tasse con un sonetto

Sonetto
Protagonista di questa simpatica trovata fu don Marco Jasoni, arciprete di Lesignano de’…
Leggi tutto