logo provincial geographic
sport e tempo libero
meteo
eventi
itinerari
arte e cultura
accoglienza
ecologia
scritta sport e tempo libero
meteo
eventi
itinerari
arte e cultura
accoglienza
ecologia

Comune di


BARDI

Altitudine: 625 m s.l.m.
Superficie: 189 km²
Abitanti: 2.355 (31-07-2011)
Densità: 12,46 ab./km²
Cod.Postale: 43032
Prefisso: 0525
Nome Abitanti: bardigiani
Patrono: San Giovanni Battista
Giorno Festivo: 24 Giugno
Sito Istituzionale: www.comune.bardi.pr.it

Etimologia

Deriva dal nome latino Bardo o Bardi che può essere sia un nome di persona che un termine accorciativo di "Longobardi", in questo caso riferendosi al popolo ivi stanziato.
Ma l'etimologia del nome è controversa. «Bardi» infatti secondo la leggenda deriverebbe da «Bardus» o «Barrio», l'ultimo degli elefanti al seguito dell'esercito di Annibale che sarebbe morto qui durante la marcia verso Roma. In suo ricordo, Annibale avrebbe quindi deciso di fondare una colonia. Secondo la storia invece il toponimo «Bardi» deriverebbe dall'appellativo che contradistingueva la nobiltà longobarda - i cosiddetti Arimanni - un gruppo dei quali si stabilì qui attorno al 600 d.C.

Araldica

bardi-stemmaD’azzurro, all’albero con cane rivoltato e coricato al suo pedale dal pelame bruno; l’insieme sostenuto da un terreno arido, il tutto al naturale; il tronco dell’albero accollato da un breve svolazzante in fascia di rosso con la scritta FIDELITAS a caratteri maiuscoli d’oro. (18)

Oro-idrografia del territorio di Bardi

Pizzo d'OcaPizzo d'OcaIl Comune di Bardi, con i suoi 18947 Kmq, occupa la parte medio-alta della valle attraversata dal Ceno, con a destra i bacini idrografici del torrente Noveglia, estremamente ramificato, e della Toncina; a sinistra scorrono i vari Corsenna, Dorbora, Porcellana, e infine il torrente Lecca, assai ricco di acqua. Tutti sono a carattere torrentizio, con pendenza notevole e circoscritti bacini di drenaggio, con tracciati condizionati dal tipo di roccia e dall’assetto strutturale ivi presente, con caratteristici depositi grossolani a forma di ventaglio (conoidi). Da segnalare il tratto di Ceno in località Vischeto; qui il torrente passando per diverse centinaia di metri tra due enormi massi di roccia ofiolitica presenta un aspetto cupo e un colore scurissimo. Inoltre, tutta l’area é punteggiata da numerose sorgenti, localizzate in corrispondenza del contatto fra rocce permeabili e litologie argillose, oppure in zone con un grado elevato di dissesto. Sono presenti anche alcune sorgenti salate e solforose a Gravago e a Castagneto di Credarola. Le forme del paesaggio sono da ricondurre soprattutto all’azione dilavante ed erosiva delle acque e ai processi gravitativi di versante, che determinano “l’emersione” delle litologie più resistenti (arenarie, calcari, ofioliti, ecc.) rispetto a quelle più erodibili (argille, marne, ecc.). Nel caso delle argille, poi, il dilavamento superficiale può portare ad un decorticamento del suolo e quindi a una progressiva scomparsa della copertura vegetale, con conseguente formazione di vaste aree denudate che nel corso degli anni assumono la tipica morfologia a calanchi.
Bardi è circondata, in senso orario, da: M. Dosso, gruppo del Pizzo d’Oca-Barigazzo-Tagliata-S. Donna, crinale dello Scarria, tra il torrente Noveglia e il torrente Toncina, M.Pelpi, crinale del M. Bello, tra il Ceno e il torrente Lecca, gruppo del M. Ragola-Camulara, gruppo del M. Madonna con la Roccia delle Cinque Dita, gruppo del M. Lama con il Groppo di Gora e Crodolo, infine, M. Carameto, tra il passo del Pelizzone ed il Ceno.


Logo Comunità Montana delle Valli del Taro e del CenoDocumento pubblicato
grazie alla concessione
e alla collaborazione della
Comunità Montana
delle Valli del Taro e del Ceno
Illustrazione di Paolo Sacchi
www.sakai.dk

Il Castello dei Fantasmi

Iconografia di Moroello e Soleste
Iconografia di Moroello e SolesteL' origine di tutta la storia la dobbiamo collocare in…
Leggi tutto

L'ambiente naturale del territorio di Bardi

Limodorum Abortiunm
Limodorum Abortiunm“Se la valle del Taro a monte di Fornovo è poco conosciuta, ancor meno…
Leggi tutto

La Via dei Monasteri

La Pieve di Gravago
Premessa In un periodo di rapidi spostamenti, mentre è diventato di moda andare molto…
Leggi tutto

Breve viaggio nella storia

Preistoria a Berlini
Preistoria a BerliniI reperti trovati in varie località del Comune attestano che questo…
Leggi tutto

Vita monastica e impegno sociale

Complesso monastico di Caberra
Complesso monastico di CaberraMargherita Antoniazzi nasce a Cantiga di Costageminiana,…
Leggi tutto

Il cavallo bardigiano

Il cavallo bardigiano
Bardi costituisce l'area di origine della razza del cavallo bardigiano, il quale, oltre…
Leggi tutto

Bardi castello e borgo

Illustrazione planimetria urbana centro storico di Bardi
Illustrazione planimetria urbana centro storico di Bardi Il nucleo più antico,…
Leggi tutto

Oro-idrografia del territorio di Bardi

Pizzo d'Oca
Pizzo d'OcaIl Comune di Bardi, con i suoi 18947 Kmq, occupa la parte medio-alta della…
Leggi tutto

PROVINCIAL FINDER

LogoOltreLoSpecchio

Itinerari Bardi

mappa-provincia-bn

Itinerari Calestano

mappa-provincia-bn

Meteo

Itinerari Fornovo Taro

mappa-provincia-bn

Itinerari Montechiarugolo

mappa-provincia-bn