logo provincial geographic
sport e tempo libero
meteo
eventi
itinerari
arte e cultura
accoglienza
ecologia
scritta sport e tempo libero
meteo
eventi
itinerari
arte e cultura
accoglienza
ecologia

MuseoArteCinese
Museo d'Arte Cinese ed Etnografico - Parma

Luogo: V.le San Martino, 8

tel. (+39) 0521.257337
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
sito: internet: www.museocineseparma.org

dal Martedì al Sabato: 9:00-14:00; al pomeriggio fino alle 17 solo previa prenotazione
chiuso domenica, lunedì e festivi

Da non perdere: collezione ceramiche cinesi

Il Museo d'Arte Cinese ed Etnografico di Parma ebbe inizio nel 1901. A conclusione della grandiosa Esposizione Universale di Torino, organizzata dall'Italia nel 1898, il Senatore Fedele Lampertico di Vicenza fece dono di alcuni pregevoli pezzi a Mons. Conforti, Vescovo di Parma e Fondatore dei Saveriani. Quella Mostra, in cui vennero riprodotte al naturale, con mobilio e arredamenti originali, stanze cinesi, ambienti giapponesi e scene di vita indiane avevano suscitato un enorme interesse per l'Oriente, i suoi modi di vita e la sua arte. Da questa mostra e da quella donazione, nell'intento di far conoscere la Cina, nacque anche il Museo di Parma. 

Arricchito da successivi apporti regolari che durarono fino agli anni '50 e poi da saltuarie donazioni, esso si propone di dare una panoramica essenziale del mondo artistico cinese. In seguito, a questa prima raccolta di oggetti d'arte ed etnografia cinesi, si aggiunsero oggetti, a carattere prevalentemente etnografico, provenienti anche da altre aree geografiche: Giappone, Indonesia, Brasile, Messico ed Africa.

 Il Museo d'Arte Cinese di Parma ha, nell'ambito di similari istituzioni in Italia, una sua peculiare caratteristica e valore. Può infatti vantarsi di possedere pezzi assai significativi e rappresentativi di quasi tutte le epoche, sia per quanto riguarda i bronzi, come le ceramiche.

A conclusione di un sopralluogo al Museo nel 1998, il Prof. Ye Zhemin, docente all'Accademia Centrale di Arte e Artigianato di Pechino e uno dei massimi esperti di ceramica, ebbe a scrivere: "(Nel museo) sono rappresentati insomma tutti i generi di ceramica cinese significativi, tanto da formare una sequenza storico-artistica completa. Oltre a questo, nel Museo sono raccolti anche alcuni bronzi delle dinastie Shang e Zhou, pitture risalenti alle ultime dinastie, tessuti, sculture in avorio, abiti e altri oggetti dell'artigianato popolare. Ecco che il nome "Museo d'Arte Cinese" che è stato dato a questo centro corrisponde in pieno alla sua variegata raccolta".

Una visita al Museo non delude né l'esperto, né l'amatore di cose belle in generale e di arte cinese in particolare. Vi si può ammirare ad es. un gocciolatoio a forma di tartaruga (Han orientale) di cui, il già citato Prof. Ye Zhemin scrive: "non si può che definirlo un ammirevole e specialissimo pezzo conservato all'estero", e difficile da trovare perfino in Cina.

Accanto al Museo d'Arte Cinese, c'è quello Etnografico relativo a vari Paesi del mondo. Particolarmente significative sono le collezioni provenienti da Cina, Repubblica Democratica del Congo, Amazzonia e Messico, che qualificano in maniera eccellente il Museo Etnografico stesso. Altre raccolte che testimoniano la presenza e il lavoro dei Saveriani in Paesi quali Bangladesh, Cameroun, Giappone, Indonesia e Sierra Leone risultano meno ampie e significative. (testo: www.museocineseparma.org)

 

torna-indietro

 

 

Planimetria centro storico Borgo Val di Taro

Centro storico del "Borgo"

in Arte e Cultura - Borgo Val di Taro
Planimetria centro storico Borgo Val di Taro Il grande sviluppo edilizio degli ultimi decenni non ha coinvolto la parte più antica del centro abitato che conserva tuttora la sua struttura originaria caratterizzata da un tracciato viario rigorosamente regolare… Leggi tutto
illustrazione-castello-bardi

Bardi Home Page Arte e Cultura

in Arte e Cultura - Bardi
Il borgo di Bardi si innalza sulla sommità di una dorsale incentrata su di un possente scoglio diasprigno occupato dalla rocca da cui si ammira un vastissimo panorama sulla valle del Ceno ed il crinale appenninico. Il borgo è caratterizzato da un impianto… Leggi tutto
Logo Comunità Montana delle Valli del Taro e del Ceno

Geolitologia del territorio di Calestano (Val Baganza)

in Arte e Cultura - Calestano
L’alta Val Baganza, a differenza dell’alta Val Parma non è mo­dellata nella roccia arenaria oli­gocenica stratificata in grosse bancate detta macigno, origina­ta da sedimenti di sabbie in fondali marini profondi (fino a 2000 m. circa) in un periodo compreso… Leggi tutto
Il pino silvestre - Pinus sylvestris

Il pino silvestre - Pinus sylvestris

in Arte e Cultura - Calestano
In provincia di Parma le formazioni spontanee di pino silvestre interessano circa 2000 ettari, 1300 dei quali ubicati in due settori circoscritti della Val Baganza: sulle pendici del monte Bosso e del monte Sporno.Questi popolamenti sono il residuo di vaste… Leggi tutto
Pizzo d'Oca

Oro-idrografia del territorio di Bardi

in Arte e Cultura - Bardi
Pizzo d'OcaIl Comune di Bardi, con i suoi 18947 Kmq, occupa la parte medio-alta della valle attraversata dal Ceno, con a destra i bacini idrografici del torrente Noveglia, estremamente ramificato, e della Toncina; a sinistra scorrono i vari Corsenna, Dorbora,… Leggi tutto

Eventi

Link eventi Provincia di Parma

in Eventi
State cercando un'idea per trascorrere una serata o un fine settimana nel parmense?Mostre itineranti, concerti, sagre, fiere, manifestazioni... potrete cercare questo e tanto altro sfruttando un elenco, diviso per comuni, di link a “calendari eventi” presenti… Leggi tutto

youtube-provincial

La B15 - 2012

logo-b15

PROVINCIAL FINDER

Musei della Provincia

SistemaMuseale2

Musei di Parma (città)

banner-musei-parma-city