logo provincial geographic
sport e tempo libero
meteo
eventi
itinerari
arte e cultura
accoglienza
ecologia
scritta sport e tempo libero
meteo
eventi
itinerari
arte e cultura
accoglienza
ecologia

Comune di


CALESTANO

Altitudine: 417 m s.l.m.
Superficie: 57 km²
Abitanti: 2.126 (31-12-2010)
Densità: 37,3 ab./km²
Cod. Postale: 43030
Prefisso: 0525
Nome Abitanti: calestanesi
Patrono: San Lorenzo
Giorno Festivo: 10 Agosto
Sito Istituzionale: www.comune.calestano.pr.it

Araldica

bardi-stemmaTroncato: nel primo bandato d’azzurro e d’argento, nel secondo fasciato ondato d’oro e di rosso. (18)

I salti del Diavolo

Salti del diavoloLa dorsale dei Salti del Diavolo è parte di una formazione che si estende dal Monferrato all'Appennino Modenese che in Val Baganza affiora per circa 5 Km in direzione nord/nord ovest - sud/sud est quasi perpendicolare al corso del torrente, dalla località Piovolo fino al monte Cassio. Dal punto di vista geologico, i Salti sono costituiti da depositi sedimentari di età cretacica (circa 95 milioni di anni fa), originati da immani frane sottomarine di materiali a granulometria grossolana che, a causa di movimenti tettonici si presentano in forma di strati verticali di arenarie e conglomerati prevalentemente silicei. La peculiare forma a guglie si deve all'erosione che ha agito in modo differenziale sui corpi rocciosi. Alla base si trovano grossi ciottoli cementati di graniti, greiss, porfidi, calcari, arenarie, diaspri, ecc, per poi passare salendo a una puddinga (conglomerato costituito da ciottoli arrotondati) sempre più fine per giungere nella parte superiore a una arenaria biancastra e compatta. Questa pietra, chiamata localmente "mass ladèin", è stata estratta e usata soprattutto per le parti architettoniche a vista, dal momento che si presta ad essere scolpita. Numerosi manufatti eseguiti con abilità e perizia, fino a qualche decina di anni fa dagli scalpellini locali sono visibili all'interno o sulle facciate dei fabbricati.


Logo Comunità Montana delle Valli del Taro e del CenoDocumento pubblicato
grazie alla concessione
e alla collaborazione della
Comunità Montana
delle Valli del Taro e del Ceno
Illustrazione di Paolo Sacchi
www.sakai.dk

Il pino silvestre - Pinus sylvestris

Il pino silvestre - Pinus sylvestris
In provincia di Parma le formazioni spontanee di pino silvestre interessano circa 2000…
Leggi tutto

I salti del Diavolo

Salti del diavolo
La dorsale dei Salti del Diavolo è parte di una formazione che si estende dal Monferrato…
Leggi tutto

Arte nel territorio di Calestano (Val Baganza)

campanile-calestano
CalestanoLa struttura urbanistica è di origine medievale. L’impianto primitivo,…
Leggi tutto

Storia del territorio di Calestano (Val Baganza)

Oratorio di Iano
Le tracce più remote della frequentazione umana nella Val Baganza risalgono alla fine del…
Leggi tutto

Il castello di Ravarano

Il castello di Ravarano
Il castello di Ravarano sorge su di un monte che si eleva quasi a precipizio sul Baganza…
Leggi tutto

Flora nel territorio di Calestano (Val Baganza)

Prugnolo - Prunus spinosa
Il comune di Calestano, per le ragioni esposte altrove, appare molto meno degradato di…
Leggi tutto

Birdwatching nel territorio di Calestano (Val Baganza)

C
Sono almeno 80 le specie di uccelli che nidificano nel nostro comune, ma se ne vedono…
Leggi tutto

Fauna nel territorio di Calestano (Val Baganza)

Ramarro
MAMMIFERII mammiferi selvatici del territorio, tipici delle zone appenniniche, hanno…
Leggi tutto